29 agosto Salisburgo (AUSTRIA)

Abbiamo salutato i nostri compari di Genova, grandi compagni di viaggio e nel frattempo stiamo lasciando la Repubblica Ceca alla volta dell'Austria.

Ci aspettano ben due cambi nel cuore della notte! Speriamo bene.

 

Ci troviamo da un'oretta nella fredda stazione di Salisburgo ma, fortunatamente, nessuno ci sta molestando!

Siamo diretti a Lubiana a far visita ad Ana che si trova in una cittadina a venti minuti dalla capitale per un torneo internazionale di Kendo.

30 agosto Kranj (SLOVENIA)

E chi l'avrebbe mai detto? Mi trovo in Slovenia!

Il bello di un inter rail è anche questo... decidi giorno per giorno le tue destinazioni in base a quello che ti succede durante il viaggio...

Siamo molto provati dopo un'intera notte in viaggio e, senza dormire, per paura che ci derubassero di nuovo o che non scendessimo nella stazione giusta per il cambio treno.

Arriviamo alle 5.30 di mattina nella capitale slovena e, dopo interminabili attese, veniamo a sapere che per via di un Convegno Internazionale non c'e' un buco dove dormire.

Ma, come sempre succede, inaspettatamente, gli angeli cadono dal cielo per aiutarti e riusciamo a prenotare un paio di notti a Kranj! Un tranquillo paesino sulle Alpi Giulie.

Arrivati nella stazione, l'addetta al Tourist Information, per darci una mano ci chiama un taxi, ma noi, da veri inter railers, incontriamo un camionista che ci carica con tutti gli zaini e ci porta fino al nostro "college".

[Luca]: "Oggi è il diciottesimo giorno di viaggio e mi sento un peso enorme di ricordi sulle spalle!"

31 agosto Lubiana (SLOVENIA)

Lubiana è sempre uguale!

Nulla è cambiato! Proprio una città moscia, graziosa, nel verde, pulita, curata ma troppo silenziosa! E' sabato pomeriggio e non c'è nessuno in giro!

Decidiamo di tornare a Kranj! Chilometri e chilometri a piedi per trovare un internet point per organizzare il viaggio di rientro in Italia e nemmeno ci riusciamo!

Vorrà dire che torneremo nella nostra patria all'avventura! Ci fermiamo in un supermarket per comprare il necessario per la nostra cena all'italiana!

Che peccato non essere riusciti ad organizzarne una per i cari quattro ragazzi sloveni conosciuti qui! Erano così dolci! Loro sì che l'avrebbero apprezzata!

Non dimenticherò mai la luce che brillava nei loro occhi quando continuavano a chiedere, per essere sicuri di aver capito bene, che se fossero venuti a casa nostra a trovarci, in Italia, li avremmo ospitati gratis! Continuavano a domandarcelo e poi all'unisono: "Really? Really?" (Veramente?) O come lo pronunciavano loro. "Weally"!

Stanotte s'è scatenata una tempesta d'acqua. Il cielo piange per la nostra partenza?

[Luca]: "Kranj. Poco ma buono. Ci siamo riposati e abbiamo mangiato in abbondanza per due giorni!"

 

01 settembre Lubiana (SLOVENIA)

[Luca]: "Oggi ci toccherà una brutta nottata in treno ma la facciamo con piacere dopo tanto riposo sloveno!

In questo viaggio ho rivisto persone: Vale, Klara, Marta... Gente che forse quando ci siamo salutati non avrebbe mai pensato che un giorno ci saremmo potuti incontrare di nuovo! Così come sono sicuro che rivedremo le persone conosciute in questo nuovo inter rail!

Il sole... Siamo quasi in Italia!

Quanto vorrei non dimenticare tutto quello che è successo in questi giorni. Per ora guardo questi boschi e penso che qui il tempo è fermo da secoli...

Forse questi alberi hanno il "segreto"... Quando penso alla mia vita vedo un uomo che guarda il mondo dal corridoio di un treno... Si sporge al finestrino... Lo scenario fuori corre... Lui è affascinato... Il suo tempo passa ma sembra non accorgersene tanta è la velocità dello sfondo... I suoi occhi corrono rapidi... Si soffermano per un attimo su una casa... su una stazioncina... poi si perdono di nuovo...

E' di nuovo in viaggio".

 

02 settembre Venezia (ITALIA)

La novità assoluta di questo viaggio sono stati gli ostelli!

Costano poco e sono pieni di gente di tutto il mondo... Capita che la mattina ti lavi vicino ad un giapponese, fai colazione accanto a un brasiliano, dormi vicino ad un finlandese, ti fermi un attimo alla reception e il mondo ti passa davanti, poi, si comincia con un: "Hey, where are you from?"

Qui a Venezia vedo tutti questi inter railers e penso, chissà da dove vengono, dove andranno, che faranno...

Sento un vuoto dentro perchè non potrò conoscerli, mi sento così piccolo perchè stando chiuso in una scuola militare perdo milioni di occasioni al minuto di conoscere nuova gente!

[Luca]: "Venti giorni pieni zeppi di troppe cose e la voglia di ripartire subito dice tutto!"

Blog countersfree countersLocations of visitors to this page

(1) - (2) - (3)