16 settembre Galle (SRI LANKA)

Grande avventura in autobus fino a Galle, con Nick, Ann e le due figlie di Malla (la domestica): Achini e Irisha.

Alla stazione degli autobus, gli autisti gridavano le proprie destinazioni, un misto tra pescivendoli e capistazione dei treni degli anni '20 in Italia.

Galle, nome della città dato dai colonizzatori portoghesi che videro un gallo su una roccia quando approdarono qui. Ora è una cittadina coloniale olandese, ma di quelle brutte! Vecchia, decadente, abbandonata a se stessa, sporca e con nulla da visitare.

Abbiamo girovagato con la nostra inutile guida "Rough Guide" (troppo prolissa e teorica e poco pratica)!

Dopo un pranzo in un antico albergo di lusso in cui le due ragazzine singalesi mi hanno fatto una tenerezza infinita quando cercavano di usare la forchetta (loro che mangiano solo con le mani).

Alla fine ritorniamo a Matara con un bus locale senza aria condizionata, in piedi, ammassati come sardine...

L'incontro con Ann mi abbia cambiato un pò. Credo di essere di fondo molto egoista per alcune cose, ma la sua forza d'animo, il suo battersi per il suo progetto, il suo inseguire il suo sogno contro tutto e tutti e per cosa? Per quei bambini stupendi. Mi son sentito un pò vuoto. Finora vivevo col progetto di vistare tutto il mondo, ma quando morirò cosa racconterò a San Pietro? Ho visitato tutto il "globo" soddisfacendo il mio ego... Mi sembra riduttivo! In quella scuola di montagna, non ho fatto nulla e mi sentivo bene, perchè anche solo con la mia presenza e il mio giocare con quegli angioletti disgraziati li rendeva felici e me appagato. E se facessi qualcosa?

Vorrei lasciare questo mondo con un buon ricordo di me. Con un qualcosa di pratico come sta facendo la caparbia Ann.

17 settembre Dickwella (SRI LANKA)

[Nick]: "Colazione servitaci da Gun in persona (per gli amici: Sandokan). Partiamo alla volta di Dickwella City per comprare una cartolina! Missione fallita!

Non esistono cartoline a Dickwella. Meno male che c'era un giornalaio che ci ha consigliato di andare un attimo a Matara (43 km che con queste strade vuol dire più di un'ora di tuk tuk)... "Lì sicuro le hanno", ci ha rassicurati...."

Prima pensavo. A volte in TV guardiamo cose, immagini che ormai, per la frequenza delle volte viste o sentite ci sembrano storie di vita quotidiana. Mi riferisco a guerre, alluvioni, cicloni, gravi calamità naturali e ormai ne sei così assopito che manco ci fai più caso o peggio nemmeno ti sorprendono più. Poi ti trovi nel sud dello Sri Lanka, la CNN avvisa il mondo dell'ennesima tragedia, stavolta in Indonesia, tu vieni evacuato per sicurezza e allora cominci a riflettere e pensare: "Cazzo, allora, queste cose succedono davvero! La gente muore davvero!"

18 settembre Mawella (SRI LANKA)

Oggi l'oceano è in tempesta ed è uno spettacolo ammirarlo! Quando vedi la sua maestosità ti rendi conto dell'immensa forza della natura.

Persino l'ultimo giorno non ci siamo risparmiati!

Visitiamo il famoso "Blow Hole" a Mawella. Un soffione d'acqua, formato dall'incontro di due onde che, penetrando nella roccia, danno vita a questo strano fenomeno!

L'ingresso aveva due tariffe: 5 Rupie per i locali, 50 per gli stranieri!

Nel tardo pomeriggio invece decidiamo di andare a Matara a salutare la cara Ann.

Non l'avessimo mai fatto! Che avventura nel tuk tuk con un'autista che non ci capiva e soprattutto con la tempesta che, di notte, improvvisamente s'è abbattuta su di noi...

Ma tutto bene ciò che finisce bene!

 

 

"Non dovremmo mai cessare le nostre esplorazioni. E la fine delle nostre esplorazioni sarà arrivare da dove siamo partiti. E conoscere il luogo come se fosse la prima volta."
- K. Gallman - (La notte dei leoni)

 

19 settembre Malè (MALDIVE)

Dopo un'ora di volo atterriamo nella capitale delle Maldive.

Che spettacolo dall'alto vedere tutti quegli atolli. Sembravano dipinti! Quei colori, quelle forme ti davano un senso di relax, pace, tranquillità, quiete.

Che bello anche rivedere la combriccola della prima settimana, loro tutti abbronzati dopo una settimana in paradiso, noi carichi di nuove avventure ed esperienze da raccontare.

Anche questo viaggio ci ha regalato qualcosa di inestimabile valore.

Stuti Sri lanka

 

 

Blog countersfree countersLocations of visitors to this page

(1) - (2) - (3) - (4)