04 giugno St. Paul's Bay (MALTA)

“Sì, penso proprio che VIAGGIARE sia il modo migliore per arricchire la
propria ANIMA.

Incontri posti nuovi, nuovi odori, nuovi suoni, nuovi sapori... torni e ti
senti pieno, pieno in ogni proprio senso interno, in ogni propria parte...

Viaggio e sono felice!!”

(Anonimo)

 

St. Paul's Bay

L' arcipelago più isolato del Mediterraneo: Malta, formata da 7 isolette, le più famose quella di Gozo e di Comino sono abitate, mentre le altre si possono visitare in giornata.

Malta ha ottenuto l'indipendenza solo nel 1964 dagli inglesi, tutt'ora si guida a sinistra!
Non vi serviranno ferie molto lunghe, perchè in una settimana riuscirete a visitare gran parte di questa terra meravigliosa. Basti pensare che La Valletta è la capitale più piccola d'Europa.

Una curiosità che non tutti sanno è che sulle Chiese di Malta sono stati posti due orologi, ma solo uno riporta l'ora giusta... il secondo serve per confondere il diavolo, permettendo di giungere al termine le funzioni religiose senza "disturbatori".

Isola di Gozo

Ma pensiamo un pò al gusto...
Non dimentichiamoci, infatti, che un 40% del viaggio è  cibo!

I miei piatti preferiti e che vi consiglio sono sicuramente:
  - pastizzi, pasta sfoglia con all'interno ricotta o purè di piselli. 
  - hobz biz-zej, pane con olio di oliva, strofinato con pomodorini, imbottito di capperi, cipolla, tonno e aglio... che bontà!
  - gbejniet, formaggio di pecora locale
  - zalzett,  salsiccia maltese aromatizzata al coriandolo.

 Per chi ama il pesce potrà soddisfarsi con:
-  Lampuki Pie (torta di pesce)
- Aljotta (zuppa di pesce). Inutile dirvi che non c'è posto migliore dove fare scorta di pesce fresco la domenica mattina del mercato "Marsaxlokk".

A proposito di pescatori, una curiosità:  le barche tipiche del luogo chiamate Iuzzus, sono molto colorate e su ogni lato è possibile vedere  il disegno dell'occhio di Osiride, per  proteggere i pescatori e tenere lontano il malocchio!

Gemma di pietra e sale, fulgida ciprea a sud di questo nostro mare.

Mediterraneo, terre che dividi, popoli che unisci sotto il tuo costellato ombrello di sole.

Di notte m’acquietano le onde che si allungano, si arricciano, si spezzano nel gorgoglio sommesso di piena estate.

Sulle rocce schizzi di luna adombrano figure piegate dal vento. Riparato dal mondo il nuovo risveglio sull’altura, tra i Neoliti, vestali di un tempo che ancora vive.

(Giulio Perrone)

A fine pasto oppure per merenda godetevi i Kannoli di influenza siciliana e un assaggio di Ħelwa tat-Tork  un dolce schiacciato alle mandorle croccanti.

E' risaputo che in Europa i migliori produttori di vino sono Italia, Francia, Germania e Spagna ma non sottovalutate Malta, perchè se avrete modo di partecipare ad una visita\degustazione (che consiglio) per le varie cantine dell'isola vi sorprenderete della varietà e del sapore genuino delle sue uve… 

luzzu e panorami dal Barrakka Garden
La Valletta

Insomma un piccolo arcipelago tutto da scoprire vi attende...  

Blog countersfree countersLocations of visitors to this page