"partire con la voglia di conoscere non solo i luoghi, ma le persone; tornare con il mondo nel cuore.
partire con progetti, arrivare e dimenticarli, stare e vivere il luogo in cui si è.....
tornare a casa e vivere ancora "là" ... e quel "là" farlo diventare parte di te".

- Anonimo -

 

> La cattedrale di Malaga, la cui costruzione durò due secoli, fu vittima di un eccesso di ambizione. Il costo del progetto risultò così elevato che nel 1782 si decise di fermare i lavori di costruzione.

Una delle torri campanarie fu lasciata incompleta e ciò diede origine all'azzeccato soprannome della cattedrale "La Manquita" (la signora con un braccio solo).

 

< Alcazaba. Il sontuoso palazzo-fortezza dei governatori musulmani all'interno della quale vi sono corsi d'acqua serpeggianti e terrazze frondose che offrono sempre nuovi panorami mano mano che si sale. .

< Jarramanìa.

Il pub che prepara le migliori tapas di tutta la città. La consigliamo in particolare il mercoledì sera in cui offre tutte le sue specialità ad 1 €

 

> Museo di Picasso. Una magnifica collezione di 204 opere, completata da altre mostre con temi che riguardano aspetti della vita e dell'opera di questo grande pittore che qui nacque. Molto deludente la visita di quella che fu la sua casa da bambino.

< Al Cafè Madrid, non potete perdere di certo i churros accompagnati da un gustoso cioccolato caldo.

 

Mercado Atarazanas.

Aperto tutti i giorni è piacevolmente animato e rumoroso e offre un'incredibile varietà di cibi, tra cui prosciutti interi, chilometri di salsicce, formaggi, pesci e dolci di ogni tipo. Io ho fatto scorta del mio solito jamon serrano!

 

Bizzarro il fatto che non si incontrino indicazioni stradali per la Rocca fino all'ultimo momento, ciò perchè la Spagna non ha rinunciato ancora a rivendicarla per la sua posizione strategica all'entrata del Mediterraneo.
Avvicinandosi alla colonia inglese di Gibilterra via terra si ha l'opportunità di scorgere, già da molto lontano, un gigante della mitologia.
La Rocca, insieme alla montagna costiera di Jebel Musa, in Marocco, rappresentava le Colonne d'Ercole, per gli antichi greci e romani il limite estremo del mondo conosciuto.
< Purtroppo il tempo atmosferico ci è avverso ma certo non ci facciamo scoraggiare e trascorriamo un'indimenticabile giornata alla scoperta di questo vecchio protettorato britannico!.
< Qui si parla inglese, la guida è a destra dopo i tanti incidenti stradali causati dalla gente che veniva dalla Spagna ed era abituata a guidare come in tutto il resto d'Europa. La moneta usata è il Pound inglese ma quasi ovunque accettano anche gli euro.

 

Military Heritage Centre. Un complicato sistema difensivo scavato nella roccia dagli inglesi durante l'assedio del 1779 per poter rifornire le postazioni dei cannoni
> Apes' Den. La leggenda dice che quando le scimmie scompariranno da Gibilterra, lo stesso accadrà anche agli inglesi. Quando il loro numero diminuì durante la seconda guerra mondiale, i britannici ne fecero arrivare degli esemplari dall'Africa
< St Michael's Cave. Un'immensa ed imponente grotta con molte stalattiti e stalagmiti. Nel passato si pensava che addirittura potesse collegare l'Europa all'Africa!

 

> Granada. Anche se offuscata dal fascino dell'Alhambra e dal mistero delle stradine tortuose dell'Albayzìn, in realtà è forse la città più alla moda e giovanile dell'Andalusia; animata dalla cultura delle tapas, piena di bar affollati, piccoli club dove si balla il flamengo.
> Alhambra. Al primo sguardo la fortezza dalle mura e torri rosse ha un aspetto spoglio anche se imponente e si leva sopra i boschi di cipressi e olmi con lo sfondo stupendo della Sierra Nevada.

 

Palacio Nazares. L'esempio più bello dell'architettura dei Nasridi. Le sale ed i cortili dalle proporzioni perfette, le pareti dagli stucchi elaborati, gli splendidi rivestimenti in piastrelle, i bei soffitti di legno intagliato intendono dare una forma concreta alla gloria infinita di Allah.
Ma, in accordo con l'islam, la perfezione è qualcosa a cui i mortali possono solo aspiraree che solamente Allah può raggiungere, per cui artigiani e costruttori hanno lasciato di proposito delle imperfezioni bei disegni al fine di mostrare il loro rispetto e attenersi alle regole del Corano.

 

< Ma purtroppo una settimana vola velocemente e in men che non si dica ci ritroviamo nuovamente nell'aeroporto di Bologna appena atterrati...

Appuntamento a breve, si spera, verso nuove avventure... nel frattempo: "Gracias Espana!"

 

"Il saggio non pensa mai di essere arrivato... "
- Anonimo -

 

Blog countersfree countersLocations of visitors to this page