Questo viaggio ha per noi un valore particolarmente simbolico perché rappresenta una sorta di training per quello che sarà il nostro vero viaggio di settembre.

Abbiamo deciso di viaggiare con i mezzi pubblici locali e cambiare destinazione ogni giorno… vedremo..

"Per viaggiare bisogna avere un metro, una misura. Altrimenti sono solo spostamenti."
- Anonimo -

05 maggio Larnaca (CIPRO)

A Cipro si parla greco, si usa (da poco) l’euro, la guida è a sinistra.
Larnaca mi ha subito sorpreso in positivo, questa piccola cittadina è ricca di storia che risale addirittura ai tempi di Gesù… il celeberrimo Lazzaro (“alzati e cammina”) dopo la sua resurrezione sembra che si sia rifugiato proprio qui fino a diventare persino Vescovo di Kytion
Ovunque infatti ci sono immagini sacre, iconografie che rappresentano il grosso del business dei souvenirs.

La giornata è soleggiata, gruppi di britannici e russi sono spaparanzati al sole, qualche temerario si tuffa anche in acqua, ancora troppo gelida per noi…

Il CTO (Cyprus Tourism Office) ci ha dato un sacco di materiale che ci sarà di grande utilità per tutto il viaggio!

06 maggio Limassol (CIPRO)

[Stefania]: “Alle 10.30 prendiamo il bus per Limassol. Il paesaggio è un susseguirsi di dolci collinette, uliveti e viti.
Limassol è una grande città, il doppio di Larnaca. La guest house che Mark ha trovato su internet è davvero molto particolare, a partire dai proprietari: Sergio e Dean (due ex fricchettoni), già mi piace!

Mi sembra di star vivendo in un film qui dentro.
Ho conosciuto Dean attraverso il forum della Lonely Planet e dalla foto del suo profilo pensavo fosse un ammiratore di Tiziano Terzani vista la lunga barba bianca e capelli candidi fino alle spalle. Invece era proprio lui! Che tipo!
La guest house è situata proprio nel city center lungo Ayou Andreou Street, una strada molto affollata di turisti!
L’interno è un vero e proprio museo. Anche l’odore sembra quello di un luogo di un altro tempo. C’è una parete piena zeppa di libri,romanzi, qualche Lonely Planet di luoghi lontani che non c’entrano nulla con Cipro, vecchie foto e arredamento di un altro secolo! La cosa fighissima è che abbiamo un balconcino che s’affaccia proprio sulla strada principale!
È stato molto rilassante giocare a carte godendoci gli ultimi raggi di sole di un’altra giornata indimenticabile sorseggiando il succo di cocco in lattina o la deliziosa macedonia di mango fresco preparato da Ste’.

Limassol è la seconda città per estensione di Cipro nonché luogo natio dei miei amici ciprioti del College di Oxford. Peccato non essere riusciti ad incontrarci dopo 13 anni!
Abbiamo trascorso la giornata tra la visita del Castello Bizantino, varie chiese ortodosse per finire poi a sonnecchiare sulla scogliera scaldati dal sole e rinfrescati da un dolce venticello!

 

07 maggio Paphos (CIPRO)

Questo viaggio sembra un film a puntate in cui ogni giorno è caratterizzato da tanti elementi ben specifici e differenti!
Larnaca con il suo forte, il suo lungomare, la sua moschea sembra un ricordo già lontano, idem la stessa Limassol con la sua scogliera, le sue chiese ortodosse… Oggi siamo nell’estrema punta occidentale, nella turistica Paphos.
Ci sono tanti villaggi turistici e tanti panzoni russi o inglesi con il braccialetto “all inclusive” in bella mostra. Io, nel nostro appartamentino prenotato su internet, mi sento così diverso e così bene!

“- Donde vas?” Mi chiede il Catalano di Barcellona mentre aspetta il suo bus per Larnaca.
“ – A Paphos, al mare!”

Il tragitto è molto caratteristico perchè percorriamo un bel tratto di costa e dai finestrini del nostro piccolo bus ammiriamo dei paesaggi mozzafiato: un mare azzurro-bianco che non ha nulla da invidiare alle Maldive o alla Sardegna, ciò che, invece, notiamo subito mancare è una spiaggia grande, ma forse è proprio questa la caratteristica!

La piazza centrale, detta “Caravelle”, è lontanissima dal nostro hotel… Fatichiamo non poco a capire dove siamo. Una mano ce la dà una signora un po’ frettolosa del CTO ma capiamo solo che sarà molto problematico raggiungere nei giorni successivi Kyrenia visto che i Ciprioti non hanno né contatti né informazioni sulla parte turca.


Nel frattempo preferiamo non pensarci e goderci questi due giorni di relax qui!

 

La “Maria De Filippi” cipriota con “C’è posta per te” fa da sottofondo mentre ci gustiamo l’insalatona con feta greca appena preparata con le nostre mani!

 

 

   

 

Blog countersfree countersLocations of visitors to this page

(1) - (2)