03 marzo Kuta (INDONESIA)

162° giorno di viaggio

Dopo un’intera giornata di viaggio dal Sultanato del Brunei abbiamo raggiunto la Malaysia per poi volare alla volta di questo ennesimo paradiso tropicale: Bali!


Il solo nome ci fa immaginare tribù della jungla, surfisti, galli che lottano, mare, pace e tranquillità.

 

guarda il video

04 marzo Kuta (INDONESIA)

Mentre osservavamo la danza “barong”, una delle tipiche di Bali, mi son sentito rapito da quelle musiche, da quei movimenti sinuosi e da quei colori sgargianti. L’eterna lotta tra il bene e il male, qui rappresentata rispettivamente da Barong (un animale mitologico) e Rangda (un mostro mitologico).

Partiamo alla scoperta del cuore vero di Bali.
Percorriamo le sue strade verdeggianti circondate da infiniti palmeti e risaie a terrazze; raggiungiamo prima le cascate di Tegenungan, poi Batuan famosa per l’arte pittorica e ci perdiamo nel tempio di Puseh che ammiriamo dal suo interno dopo aver entrambi indossato un caratteristico “sarong”.

I templi induisti sono ovunque e molto diversi da quelli indiani; hanno una bellezza diversa qui! Sembrano più semplici e meno estrosi ma ti colpiscono più profondamente, sarà forse per quell’aurea di mistero che li avvolge...

In taxi chiacchieriamo con il nostro autista balinese: Komang, siamo curiosi di conoscere quante più cose di questa isola meravigliosa. Parliamo degli attentati del 2002 e del 2005, di come la religione possa influire sulla vita dei propri adepti, delle tradizioni e dei riti sacri fino alla lotta dei galli...

…e mentre discorriamo di queste cose incontriamo, quasi per caso, lungo la strada dei ragazzi che fanno combattere i propri galletti… folklore locale!

Eccoci ad Ubud! Grande città famosa per il suo mercato tradizionale e la “Monkey Forest”.

Mai viste tante scimmie in vita mia! Per ben due volte me ne sono trovato una sulle spalle!

Prima di andar via facciamo una breve sosta al tempio del loto, reso famoso, ultimamente, grazie al film: “Mangia, prega e ama” con Julia Roberts!

Tanah Lot Temple”. Quale miglior luogo per terminare una giornata così intensa!

[Stefania]: ”Un tempio costruito su un promontorio in mezzo all’Oceano Indiano… Percorriamo un lungo viale per raggiungere questo capolavoro dell’arte indonesiana! Decidiamo di fare una passeggiata lungo la costa per ammirarlo da diversi punti… seduti a guardare questo spettacolo suggestivo sospiro aspettando il tramonto…”

 

Blog countersfree countersLocations of visitors to this page

(1) - (2)