26 giugno Mosca (RUSSIA)

[Stefy]: "Era da tanto che  parlavamo di fare un viaggetto con i nostri genitori…  ecco che, una volta presi i visti e fatta qualche pratica burocratica, partiamo: direzione Russia!


Arriviamo a Mosca in un fresco pomeriggio estivo e, dopo un' oretta di bus con  AreoExpress fino alla stazione della metro Belorusskaya, inizia l’avventura...

Ci troviamo all'interno di una metro gigantesca, la sua scala mobile tra le più lunghe del mondo, soffitti decorati,  meravigliosi mosaici e sopra di noi immensi lampadari... centinaia e centinaia di persone che salivano e scendevano... centinaia sì, ma nessuno che parlava una parola di inglese! Noteremo presto che una difficoltà in questo viaggio sarà proprio la lingua... ma con i nostri genitori che parlavano  piemontese,  calabrese e casertano non abbiamo avuto problemi!

Il nostro albergo si trova proprio su Arbat Street (Bulgakov Mini-Hotel) dove ci sarà la dolce Tania ad attenderci."

 

27 giugno Mosca (RUSSIA)

[Stefy]: “Il cielo non è dei migliori, ci dirigiamo, accompagnati da una leggera pioggerellina, verso la Piazza Rossa. Passiamo lungo il muro occidentale del Cremlino, ci immergiamo nei  giardini di Alexandrovsky, oltrepassiamo la tomba del Milite Ignoto dove assistiamo al cambio della guardia.

Pochi passi ancora verso est ed eccoci nella piazza più fotografata al mondo... è davvero uno spettacolo! Di fronte a noi la Cattedrale di S.Basilio caratterizzata da un'architettura di forme e colori magici, sembra una gigantesca casa delle fiabe, di quelle di marzapane.


Sulla piazza si affaccia anche la Cattedrale di Kazan, il Mausoleo di Lenin, il Museo Storico di Stato. Per tutta la lunghezza nord-orientale della piazza troviamo il Centro Commerciale per eccellenza: GUM, una volta qui venivano a fare code lunghissime per vedere scaffali vuoti, ora ci sono oltre 1000 negozi di firme importanti!

E proprio qui facciamo pranzo e troviamo una caffetteria italiana niente male!

Il pomeriggio lo dedichiamo alla visita del Cremlino. Passiamo davanti al cannone e alla campana dello zar e della zarina, entriamo in tre delle cattedrali, quella dell'Assunzione, dell'Arcangelo e dell'Annunciazione.... davvero uniche, con icone meravigliose e affreschi giganteschi.

A Mosca andremo spesso al MY MY, un ristorante self service dove potrete trovare di tutto, dalle insalate alla carne, al pesce, dalle frittelle ai dolci alla marmellata e spenderete davvero poco rispetto agli altri ristoranti!”

28 giugno San Pietroburgo (RUSSIA)

[Stefy]: "Alle 07.00. dalla stazione dei treni di Mosca (Leningradsky) partiamo alla volta di San Pietroburgo!


Arriviamo verso l’ora di pranzo e, con il bus 181, raggiungiamo il nostro albergo "Dom Dostoevskogo",  molto carino, affacciato sul canale e in un'ottima posizione in zona Sennaya.

 

Nel pomeriggio visitiamo la Cattedrale di Nikolsky di color azzurro e bianco. E' soprannominata la Chiesa dei Marinai, davvero suggestiva!"

 

 

29 giugno San Pietroburgo (RUSSIA)

[Stefy]: "Il giorno dopo passeggiamo fino alla statua del Cavaliere di bronzo, omaggio di Caterina la Grande a Pietro il Grande, di fronte si erge la Cattedrale di S.Isacco e mentre i nostri genitori perlustrano l'interno noi decidiamo di andare sul Colonnato e dopo 262 gradini ci fermiamo ad ammirare la splendida vista a 360° sulla città.
Ecco che proseguiamo in direzione Nevsky Street, è la strada principale che attraversa la città di San Pietroburgo, partendo dalla Piazza del Palazzo fino all'opposto della città.
Mangiamo in un ristorantino tipico, self-service, che poi ricercheremo altre volte vista la qualità e freschezza del cibo. 

 

Nel pomeriggio passiamo davanti alla Cattedrale di Kazan che ricorda molto la nostra S.Pietro a Roma e, dopo un giretto nel mercatino, ci sediamo in un  parco davanti alla chiesa più famosa della città: Chiesa del Salvatore o anche detta del Sangue Versato perchè proprio lì di fronte nel 1881 fu ferito a morte  da una granata Alessandro II."

30 giugno San Pietroburgo (RUSSIA)

[Stefy]: "Ultimo giorno a S.Pietroburgo, oggi visiteremo il museo per eccellenza: l'Ermitage, se posso darvi un consiglio per il biglietto: acquistatelo direttamente alle macchinette che si trovano all'ingresso subito sulla destra, eviterete di fare una coda kilometrica! Se interessati potete dare un'occhiata all'articolo che scritto sulla visita dell'Ermitage.


Solo un appunto: da pochi mesi hanno spostato i capolavori degli impressionisti, post impressionisti, avanguardia russa, cultura e arte orientale nel palazzo proprio di fronte a quello d'Inverno.

Dopo pranzo andiamo a fare un giro in battello di un’ora lungo i canali della città.
Ultima serata in questa meravigliosa città, qui è ancora più evidente il sole di mezzanotte... direi che mettersi gli occhiali da sole di notte non ha prezzo! Proprio per questo abbiamo scelto questo periodo (giugno\luglio), chiamato appunto "Notti Bianche".

01 luglio Mosca (RUSSIA)

[Stefy]: "Eccoci pronti alle 5.30 del mattino per raggiungere la stazione ferroviaria Moskovsky per prendere il “Sapsan”, treno veloce per Mosca.


Oggi c'è un sole caldissimo e dato che è l'ultimo giorno cerchiamo di sfruttarlo in pieno!

Visitiamo l'Armeria all' interno del Cremlino e rimaniamo incantati dallo sfarzo che troviamo, pietre preziose enormi, oro, argento, vestiti importanti, carrozze... insomma davvero imperdibile!


Andiamo a vedere un’ultima volta la Piazza Rossa e la caleidoscopica S.Basilio e dopo un nostro classico balletto siamo pronti per salutare la Russia, lo stato più vasto del pianeta!


Che grande regalo poter condividere un viaggio così con i nostri genitori... che a dirla tutta sono stati più in gamba di molti ventenni!
...ora bisogna solo organizzare il prossimo capito “ragazzi”?

 

Blog countersfree countersLocations of visitors to this page