29 marzo Kingstown (ST VINCENT AND THE GRENADINES)

I nomi St Vincent e Grenadines richiamano alla memoria una serie di immagini esotiche ed idilliache di vita isolana. La fantasia non è lontana dalla verità.

Ecco infatti un arcipelago del Mar dei Caraibi non ancora molto sfruttato turisticamente: spiagge di sabbia bianca su isole deserte, acque cristalline che lambiscono la riva.
Approdiamo a Kingstown, l’animata capitale che conserva le caratteristiche dell’epoca coloniale grazie alle vie acciottolate percorse freneticamente dai suoi abitanti.

Adoro incrociare gruppi di studentelli che si recano a scuola, ciascuno con la propria divisa a seconda della scuola di appartenenza, questa è un’eredità lasciata dai britannici!

La lontananza di questa ed altre isole dal resto del mondo ha creato una cultura molto particolare, un forte desiderio di emulare ciò che si vede in TV. Le preferenze musicali sembrano strettamente legate alle varie generazioni. I rasta, non più giovanissimi, apprezzano i ritmi rilassati caratteristici di vecchie leggende come Bob Marley; i più giovani sono, invece, attratti dai rappers americani e cercano quasi di emularli anche nel look.

Kingstown mi è piaciuta molto per il suo disordine e per la gentilezza della sua gente. In molti mi hanno quasi accompagnato, di persona, quando chiedevo informazioni sull’ufficio postale!

Avrei voluto conoscere di più la cultura locale e le sue magnifiche isole ma il tempo è spesso tiranno per cui, a bordo di un PMV locale, stipati con i bimbi, passeggini ed una miriade di gente del posto, ci rechiamo a Villa Beach, una delle tante belle spiagge!

Siamo completamente appiccicati l’uno all’altro mentre passiamo lungo paesaggi di una natura sconvolgente, ricordiamo che qui hanno girato la trilogia “Pirati dei Caraibi”!

Trascorriamo tutta la giornata in relax al mare… che dura vita!

 

Blog countersfree countersLocations of visitors to this page

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6