Viaggiare con i bambini

 

 

Alcuni piccoli consigli per far vivere il viaggio nel migliore dei modi anche ai vostri bambini. Viaggiare è crescere... e per loro lo è ancora di più se lo si fa nel modo giusto.


"Viaggiare non serve molto a capire ma serve per riattivare per un momento l'uso degli occhi, la lettura visiva del mondo.
" - Italo Calvino - (Collezione di sabbia)

 

1. Coinvolgeteli

Nel progettare la vacanza, se i vostri figli hanno un'età adeguata coinvolgeteli fin dall'inizio nell'organizzazione del viaggio, così saranno ansiosi di partire.

Foto di città e posti che visiterete vi aiuteranno ad interessarli.

2. I loro desideri

Fatevi raccontare cosa vogliono fare o vedere una volta a destinazione e, sebbene la decisione finale spetti ai genitori, cercate di esaudire almeno uno o due desideri. Se hanno una passione per il computer, delegate a loro la ricerca delle informazioni per il viaggio: potranno sorprendervi con la loro abilità.

3. Siate flessibili

Non abbiate troppe aspettative: limitate a una o due le vostre attività giornaliere e lasciate più tempo ai bambini per giocare in un parco o nel giardino dell'albergo.

4. Giochi per il viaggio

Non fatevi prendere alla sprovvista: perdere la pazienza è facile quando in macchina c'è un bambino che si annoia.

Prima di partire organizzatevi con dei giochi da fare in auto/aereo e, in una busta, delle sorpresine da distribuire durante il viaggio.

5. Fate delle prove

Se non avete mai affrontato un lungo viaggio con il vostro bambino, iniziate prima con piccole gite domenicali o fine settimana lontano da casa.

6. Scegliete bene la vostra sistemazione

L'albergo, la pensione o il campeggio rappresentano la loro nuova casa. A seconda delle circostanze e del tipo di viaggio potrebbe essere preferibile trovare la sistemazione più vicina alle attrazioni che vorrete vedere.

 

Assistenza sanitaria

In un Paese dell'Unione Europea per godere dell'assistenza medica è necessario procurarsi alla ASL il modello E111: viene rilasciato gratuitamente presso l'Ufficio anagrafe assistiti del distretto di appartenenza, portando con sè il libretto sanitario e un documento di riconoscimento. Fuori dall'Unione è consigliabile, invece, partire muniti di polizza assicurativa.

Blog countersfree countersLocations of visitors to this page